Tyler Winklevoss ritiene che Bitcoin possa superare l’oro e diventare il principale asset di valore al mondo

  • Beitrags-Autor:
  • Beitrags-Kategorie:Bitcoin

Tyler Winklevoss, uno dei primi cripto miliardari e co-fondatore di Gemini exchange, ha recentemente presentato un’altra delle sue previsioni a lungo termine Bitcoin BTC, 0,31% di previsioni. Dopo aver affermato che a maggio il Bitcoin ha un valore più significativo del USD, ora ha rivelato di credere che il primo crittografo nato al mondo abbia il potenziale per superare l’oro come principale asset di valore. Secondo Winklevoss potremmo vedere un prezzo di 500.000 dollari per BTC in futuro.

Il caso di Bitcoin contro i tradizionali negozi di valore

Nel corso della storia, tre asset si sono dimostrati i migliori in termini di conservazione del valore e gli investitori hanno fatto affidamento soprattutto su di essi. Si tratta di oro, petrolio e dollaro americano. Tuttavia, tutti hanno almeno un punto debole potenzialmente cruciale. L’oro e il petrolio, ad esempio, sono difficili da spostare e richiedono strutture di stoccaggio specializzate e, cosa più importante, nessuno dei tre ha un’offerta totale fissa. Al contrario, il Bitcoin Future rimarrà sempre scarso ed è facile da trasportare e immagazzinare.

Tyler Winklevoss ha confrontato le caratteristiche dell’oro e del Bitcoin e ha scoperto che il Bitcoin vince in tutte le categorie, ad eccezione della capitalizzazione di mercato.

Bitcoin può superare l’oro in termini di capitalizzazione di mercato?

A quanto pare Tyler Winklevoss crede che la Bitcoin abbia quello che serve per superare l’oro e diventare il principale asset di valore. Tuttavia, la capitalizzazione di mercato della Bitcoin al momento della scrittura è di circa 215 miliardi di dollari, mentre il limite di mercato dell’oro è stimato intorno ai 9 mila miliardi di dollari. Il prezzo del Bitcoin dovrebbe aumentare di 42 volte, superando la soglia dei 500.000 dollari, per superare l’oro in termini di capitalizzazione di mercato. Tuttavia, Winklevoss ritiene che questo scenario rialzista finale sia possibile nel lungo periodo, soprattutto se gli svantaggi dei tradizionali beni di rifugio tradizionali cominciano ad influenzare il loro valore in misura maggiore.

L’offerta totale di oro e petrolio è sconosciuta e non coperta

Nel suo post, Winklevoss ha sottolineato il fatto che l’offerta totale di oro e petrolio è sconosciuta al contrario di Bitcoin, la cui catena di blocco è programmata per non emettere mai più di 21 milioni di monete. Se in qualche modo riusciremo a scoprire nuovi pozzi di petrolio o miniere d’oro, i prezzi di questi beni potrebbero crollare. Winklevoss ha chiarito:

„Attualmente l’oro è un affidabile deposito di valore e la classica copertura dell’inflazione. L’offerta. La fornitura di oro è in realtà sconosciuta. Mentre l’oro rimane scarso o ‚prezioso‘ sul pianeta Terra, lo stesso non si può dire della nostra galassia“.

L’oro e il Bitcoin agiscono come un rifugio sicuro contro l’inflazione

Mentre il dollaro americano è più facile da immagazzinare e da spostare, è il più suscettibile all’inflazione tra il trio tradizionale. Negli ultimi mesi più che mai, gli investitori e il pubblico in generale temono l’inflazione, poiché la pandemia globale ha minato la stabilità della maggior parte delle valute nazionali. Winklevoss ritiene che il Bitcoin sia „l’unica protezione a lungo termine contro l’inflazione“, e ha dichiarato che il denaro annoiato in Bitcoin supererà tutte le altre classi di attività. Ha scritto:

„L’inflazione sta arrivando. Il denaro depositato in una banca verrà investito. Il denaro investito in beni come gli immobili o il mercato azionario terrà il passo. Il denaro immagazzinato nell’oro o nel Bitcoin supererà il flagello. E il denaro immagazzinato in bitcoin sarà il più veloce, superando l’oro“.

„Potremmo vedere un prezzo di 500.000 dollari per Bitcoin“

Winklevoss ritiene che in futuro potremmo vedere il Bitcoin cambiare mano al prezzo di 500.000 dollari a moneta. Inoltre, il processo di raggiungimento di questa valutazione potrebbe essere accelerato dall’inflazione del dollaro, dato che Winklevoss ha definito la Federal Reserve il „più grande booster“ del valore del Bitcoin. La crescente istituzionalizzazione, il miglioramento delle infrastrutture e l’aumento della liquidità potrebbero dare un ulteriore impulso non solo all’adozione del Bitcoin, ma anche al suo valore.

L’interesse istituzionale, che in precedenza era stato identificato come una delle principali forze trainanti per l’adozione generale, è ancora in aumento. Proprio di recente una società pubblica statunitense MicroStrategy, quotata al Nasdaq, ha acquisito 250 milioni di dollari di Bitcoin come protezione dalla potenziale svalutazione delle valute fiat e di altri asset. Winklevoss ha concluso il suo post intitolato „The Case for $500K Bitcoin“ rendendo la sua previsione di prezzo chiara come una campana:

„Se abbiamo ragione ad usare una struttura in oro per valutare il bitcoin, e il bitcoin continua su questa strada, allora lo scenario del caso del bitcoin è che è sottovalutato da un multiplo di 45″. Detto diversamente, il prezzo del bitcoin potrebbe apprezzare 45x da dove è oggi, il che significa che potremmo vedere un prezzo di 500.000 dollari USA per bitcoin“.